Caccia in laguna: come muoversi in terreni paludosi

9 Febbraio, 2021
Laguna e palude sono terreni instabili, umidi e irregolari dove cacciare. Ecco le informazioni principali da sapere per affrontare questa particolare sessione di caccia.

L’odore di acqua rafferma o salmastra, le barene, i ghembi, le motte, la fanghiglia, i canneti… tutto questo è la caccia in laguna. La sua tradizione ha origini antiche, radicate profondamente tra le popolazioni locali.

Un tempo gli strumenti utilizzati per la caccia erano l’arco, la balestra o il fucile, e si praticava su barche lunghe, leggere e strette, o su botti, come si fa ancora oggi. Dal secondo dopoguerra la sua pratica si è evoluta, perdendo quasi del tutto il suo significato originario, divenendo oggi un’attività ludico-ricreativa.

La caccia lagunare più diffusa è quella alle anatre come germani, codoni, fischioni, marzaiole e alzavole. I tipi di caccia che si possono praticare sono diversi:

  • Caccia d’appostamento in capanno

Si tratta di un appostamento fisso, appunto un capanno, in cui si attende il passaggio delle anatre, attirate con specifici stampi o richiami.

  • Caccia in botte

È un appostamento fisso in cui si attende il passaggio delle anatre, la botte è un tino in legno, posizionato in una zona di terra emersa o sull’acqua spesso vicina a una “coveja”, una zona circondata da un canneto in grado di nascondere la barca durante la caccia.

  • Caccia con cane da ferma e al passo

La caccia alla ferma è molto simile alla caccia al fagiano, mentre la caccia al passo consiste infatti nell’attendere la stagione di passo degli uccelli verso sud.

Per poter praticare un’ottimale sessione di caccia è fondamentale conoscere le caratteristiche del territorio e delle abitudini del selvatico e attrezzarsi con un buon equipaggiamento.

Se i terreni montuosi o collinari necessitano di scarponi compatti e robusti, per proteggere la zona della caviglia, per le attività di caccia nei terreni lagunari, più umidi e fangosi, l’ideale è avere degli scarponi capaci di assicurare un grip eccezionale, oltre che essere estremamente impermeabili. Suggeriamo quindi di affidarsi a modelli come Boite Mogano, la cui suola Vibram è dotata di speciali scolpiture autopulenti per aderire meglio al terreno abbinato a delle ghette, utilissime per proteggere i nostri polpacci e per evitare infiltrazione d'acqua o materiali nelle scarpe.

Ricorda infine di prepararti bene per la caccia in territori lagunari e palustri, è una pratica molto più complessa di quanto sembri: oltre a un’attenta scelta di armi e munizioni, resistenza fisica, pazienza e astuzia sono doti fondamentali!

 

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
5 Marzo, 2021
Che sia una passeggiata urbana, in campagna, o trekking leggero Diotto è sempre al vostro fianco.
22 Gennaio, 2021
Proprio come noi esseri umani, anche i cani, nonostante il folto pelo, soffrono gli sbalzi termici. Vediamo come proteggerli.
4 Dicembre, 2020
La linea di scarponi ideale per la caccia
3 Novembre, 2020
Poche semplici regole per la corretta pulizia dei tuoi scarponi
5 Ottobre, 2020
I principali step per rendere il tuo cane un segugio di tartufi
4 Settembre, 2020
Guida alla scelta dello scarpone da caccia giusto per te

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
logo_diotto

Diotto S.r.l. Via Enrico Mattei 18/A | 31010 – Maser – Treviso Tel./Fax +39 0423 565139 info@diotto.com P.IVA 04704790262